Chi Siamo

Condividi su:   Facebook Twitter Google

La Commissione Diocesana per la Pastorale della famiglia è un organismo della Diocesi di Lugano. I suoi membri sono di nomina vescovile. Essa è presieduta dal Delegato del Vescovo, con dei Coordinatori che l’assistono nel lavoro organizzativo e pastorale. Ha il compito di indirizzare e aiutare la pastorale delle famiglie nei Vicariati, nelle Parrocchie, nei Movimenti e Associazioni ecclesiali, favorendo una pastorale unitaria delle famiglie. Settori e ambiti formativi in cui interviene la Commissione Diocesana:

  • Corsi formativi di base per famiglie e fidanzati , generalmente il sabato mattina.
  • vacanze formative per famiglie in fine-settimana oppure prolungate in i alcuni giorni;
  • un’attenzione particolare viene riservata ai corsi per i fidanzati in preparazione al matrimonio.
  • Un itinerario specifico è offerto per i coniugi che si trovano in situazioni di difficoltà.

Rimane in carica 4 anni e attualmente è formata da:

Delegato vescovile Mons. Volonté  Ernesto William
Coordinatori Boorsma Maria e Erik
Rappresentanti dei Vicariati
Luganese:
Malcantone-Vedeggio:
Mendrisiotto:
Locarnese:
Bellinzonese:
Tre Valli:

Fantoni 
Eugenia e Marco
Marchesi Loredana e Rinaldo
Pagnamenta Marzia e Claudio
Boorsma Maria e Erik
Rusconi Lorenza e Mattia
Bionda Marianna e Andrea
Assistenti Di Todaro don Nicola
Pozzi don Pietro
Notari don Marco
Baldini Padre Cristiano
Santagostini Padre Paolo
Lima Hipolito don Carlos

La Commissione per la Pastorale Famigliare ha una lunga storia che inizia il 15 aprile 1977. All’epoca, infatti, il Vescovo di Lugano Giuseppe Martinoli, vista la raccomandazione del Sinodo Diocesano, costituì quello che si chiamava il “Centro Diocesano per la Pastorale Famigliare”.
Sinteticamente i compiti principali erano la promozione di un atteggiamento positivo e responsabile dei cristiani nei confronti della sessualità e della vita umana; la preparazione al matrimonio; la responsabilizzazione della coppia e della famiglia e l’offerta di un aiuto pastorale alle famiglie in situazioni particolari o difficili (le coppie in crisi, divorziati o divorziati risposati), il tutto da attuare secondo le direttive del Consiglio Vaticano II, del Magistero e del Sinodo.

Con tale iniziativa, che poneva al centro della vita sociale e della società civile la famiglia, già si sottolineava allora l’importanza sia di una preparazione e di una educazione al matrimonio e alla vita famigliare, sia il sostegno a tutte quelle realtà di famiglia allargate e di famiglia disgregate, particolarmente bisognose di un aiuto pastorale.

Tale compito permane di assoluta attualità oggi ed è esattamente su questi due principali fronti che la Commissione è tutt’ora attiva.

L’obiettivo della CDPF è quello di accompagnare e sostenere la famiglia in tutte le sue fasi di formazione e di sviluppo. Questo richiede il riconoscimento e l’accoglienza della famiglia con i suoi molteplici volti attraverso i quali essa si presenta nel nostro contesto sociale.

Condividi su:   Facebook Twitter Google